Image description

Puos d’Alpago

Puos d’Alpago (o semplicemente Puos, o Pós in lingua veneta) è una cittadina di circa 2500 abitanti situata in Alpago, nella parte meridionale della provincia di Belluno, a 419 m sul livello del mare. Puos è il secondo insediamento più popoloso dell’Alpago dopo Farra.

Puos d’Alpago era un comune a sé stante fino al 23 febbraio 2016, data in cui avvenne la fusione con le due cittadine poco lontane di Pieve e Farra

Educazione:

A Puos si trova la sede amministrativa dell’istituto comprensivo che gestisce l’educazione primaria e secondaria per l’intero Alpago. Nonostante l’istituto comprensivo di Puos d’Alpago già da molti anni sia centro di riferimento per l’educazione, diversi investimenti e progetti a partire dalla fusione stanno trasformando Puos in polo educativo dell’Alpago, dove la nuova scuola media accoglierà tutti gli studenti delle aree di Pieve, Puos e Farra.

Puos d’Alpago, luogo ad elevata vocazione culinaria

A Puos si trova la Locanda San Lorenzo, uno dei quattro ristoranti stellati Michelin della provincia di Belluno. Degli altri tre, uno si trova in Alpago (Ristorante Dolada), e gli altri due si trovano a Cortina d’Ampezzo. Dei due ristoranti stellati cortinesi, il Ristorante Tivoli è stato fondato e gestito da Graziano Prest, anche lui originario di Puos d’Alpago.

Origine del nome:

In lingua veneta Pós significa “pozzo”; Puos d’Alpago si trova a fondovalle e circondata da colline, montagne e centri abitati relativamente più in quota. Per questo motivo geografico Puos d’Alpago venne appunto definita come “pozzo”. 

Lo stemma cittadino di Puos è un’aquila sul pozzo, il quale appariva anche sullo stemma del comune di Puos fino alla fusione comunale del 2016. Nel nuovo stemma dell’Alpago (riportato sotto) si è perso il pozzo, ma l’aquila è rimasta in fondo a sinistra.

Stemma Alpago: l’aquila rappresenta Puos

Mappa Puos d’Alpago:


Paesi e frazioni nell’area di Puos d’Alpago:

  • Cornei: prima della fusione, Cornei era il secondo insediamento comunale per numero di abitanti. Geograficamente, Cornei si trova a circa un chilometro di distanza da Puos, all’incrocio tra il Torrente Tesa ed uno dei suoi principali affluenti, il Torrente Valturcana.
  • Bastia: l’insediamento di Bastia si trova ad ovest rispetto a Puos, ed è una delle zone meglio servite dal trasporto pubblico in Alpago, in quanto vicina alla stazione ferroviaria dell’Alpago e passaggio obbligato per la maggior parte degli autobus in direzione Alpago, Vittorio Veneto e Belluno in direzione opposta.
  • Sitran: Sitran si trova sul colle adiacente a Bastia ed è una delle due zone dove l’imperatore Claudio fece erigere un castello nel primo secolo D.C. Ai giorni nostri, purtroppo, il castello non è più visibile ad occhio nudo. Sitran fu inoltre luogo d’arte da fine anni ‘80 fino a inizio anni ‘00, con la rassegna d’arte contemporanea ‘‘Portici Inattuali’’, che si spostò poi a Belluno.  
  • Valzella: situato sul colle di San Pietro nei pressi di Puos, Valzella è un piccolo borgo caratterizzato da pace, tranquillità e natura incontaminata. In cima al borgo è possibile raggiungere la chiesetta di San Pietro, una delle più antiche in Alpago, con incredibile vista sul lago di Santa Croce.
  • Sommacosta: geograficamente vicinissimo a Cornei, l’abitato di Sommacosta è in realtà difficilmente raggiungibile da Cornei o Puos (solo possibile a piedi con salita molto ripida da Cornei, zona cimitero). Il modo migliore e più rapido per raggiungere Sommacosta è passando per Valdenogher nei pressi di Tambre.  

Persone, luoghi e monumenti d’interesse a Puos d’Alpago:

  • Chiesa di San bartolomeo Apostolo: esistente dal quindicesimo secolo, subì un’inondazione nel 1817 e danni sismici sia nel 1873 che 1936. Al suo interno si trova un originale del XVII secolo di Frigimelica il Vecchio, rappresentante la Beata Vergine Maria col Bambino assieme ai santi Bartolomeo apostolo e Nicolò vescovo
  • Rodolfo Sonego: sceneggiatore italiano nato nel 1921 e morto nel 2000, trascorse buona parte della sua infanzia a Puos d’Alpago
  • Antonio Sandi: scultore alpagoto nato nel 1733 a Puos d’Alpago, all’epoca parte della Repubblica di Venezia, e morto il 4 settembre 1817 in Alpago, che nel frattempo divenne parte del Regno Lombardo-Veneto. Antonio Sandi Collaborò con Francesco Tironi alla realizzazione di un portfolio di ventiquattro incisioni di isole della Laguna Veneta (anno 1779). Molte delle incisioni raffigurano fiorenti comunità su isole che oggi sono desolate. Alcune opere di Antonio Sandi sono tutt’oggi visibili al Metropolitan Museum di New York.
  • Gianpaolo Bottacin: politico veneto presidente della provincia di belluno nel 2009 e assessore regionale del Veneto. 
  • Sagra di Cornei: evento dedicato al Santo Redentore nel mese di luglio, periodo in cui Cornei si rivitalizza con attività di vario genere, vendita prodotti tipici locali e manifestazioni sportive e culturali per due settimane.